Box doccia angolare

Se nel nostro bagno non c’è spazio a sufficienza per installare una doccia walk-in, dovremo optare per una soluzione più tradizionale come ad esempio il box doccia angolare.
Come si evince dal nome, il box doccia angolare sfrutta la presenza di un angolo libero nel nostro bagno. La sua base è quasi sempre quadrata ma possono anche essere utilizzati piatti doccia rettangolari, mai però con differenze tra i lati troppo sbilanciate.

Un’ulteriore soluzione è data dai piatti doccia a forma di spicchio di cerchio, con le pareti delimitanti il box curve anziché piane.
Ma vediamo cosa ci può portare a scegliere questo tipo di soluzione per il nostro bagno, non tutto è scontato come sembra.

La doccia angolare sfrutta lo spazio

L’edilizia di un paio di decenni fa sin dalla progettazione degli appartamenti prevedeva che la stanza da bagno fosse organizzata proprio per accogliere la doccia angolare.
Essendo posizionato in un classico corner il box doccia angolare difficilmente costituirà un ingombro per gli altri sanitari o per il passaggio delle persone. A meno che il bagno non sia davvero minuscolo, caso in cui però non è che si possa fare più di tanto, si potrà spesso scegliere un box doccia di dimensioni superiori ai classici 70×70 o 80×80.
Ovvio, se lo spazio lo consentisse si opterebbe molto probabilmente per una più moderna e scenografica doccia walk-in, ma non sarebbe affatto inconsueto poter montare, magari in sostituzione di una vecchia ed anacronistica mezza vasca, un box doccia 120×80.

Facilità di installazione

Le pareti da montare possono essere limitate solamente a due, ciò consentirebbe un deciso risparmio sia in termini economici che di tempo di installazione rispetto ad un box doccia 3 lati. Particolare attenzione va in questo caso riposta al rivestimento delle due pareti che saranno ovviamente investite da parecchia acqua.

Trattandosi di un box doccia vero e proprio il meccanismo di apertura va valutata con attenzione. La sua collocazione potrebbe a prima vista sembrare scontata, è necessario invece tenere conto di diversi aspetti.

La posizione dei sanitari è una valutazione semplice da fare, cosa diversa è immaginare la disposizione del mobilio si supporto. Una regola fondamentale da rispettare sempre nella stanza da bagno è quella di privilegiare la praticità.

Impatto estetico

Il box doccia angolare permette ad architetti ed arredatori validi di esprimere tutto il loro estro: I materiali usati per i due lati del box possono essere i più disparati e l’effetto scenico potrà essere anche in questo caso notevole.
Uno di questi è sicuramente il vetro che permette al box di mimetizzarsi, per quanto possibile, e dare una sensazione complessiva di maggiore spazio. Come nelle docce walk-in anche in questo caso si può giocare con nicchie ricavate direttamente nelle pareti in muratura valorizzate da un’illuminazione appositamente studiata.

Funzionalità e sicurezza

Se lo spazio a disposizione lo permettesse l’accesso in doccia non presenta particolari problemi. Un’apertura ampia e la possibilità di utilizzare un piatto doccia a filo pavimento sarebbero un plus che se possibile non andrebbe sottovalutato. Oltre a facilitare l’entrata consente maggiore facilità nelle pulizie.

Nel box doccia angolare risulta facile posizionare una seduta che può essere posta proprio nell’angolo senza pregiudicare troppo lo spazio rimanente. Se in casa vivono persone anziane, è un vantaggio di non poco conto predisporre seduta e piatto doccia a filo pavimento.

Difetti delle docce angolari

Non si può dire che questo tipo di doccia abbia dei difetti intrinseci ma, che tutto dipende dallo spazio a disposizione e dall’organizzazione del resto dell’arredo bagno.
Un box doccia angolare è economico solitamente, le soluzioni necessarie da adottare per renderlo sicuro e funzionale fanno lievitare parecchio il prezzo finale.

L’apertura angolare può essere fatta in due modi diversi:
• Segue il perimetro del piatto doccia se questo è uno spicchio di cerchio;
• Si crea con la congiunzione di due porte scorrevoli.

La seconda soluzione, la più utilizzata, nel tempo potrebbe portare a irrigidimento della scorrevolezza.

Oggi i migliori costruttori di docce, preferiscono adottare un sistema combinato. I vari elementi diventano il più possibile fissi, questo è uno dei motivi che ha portato a preferire le docce ampie e moderne di oggi.

In fase di ristrutturazione è meglio perdere qualche ora in più nella selezione del tipo di doccia. Il design, lo spazio e la sicurezza sono elementi ricorrenti che giustificano budget più importanti ma che hanno un ritorno di benessere impareggiabile.