Come sturare la doccia in maniera semplice

Tutti gli scarichi hanno bisogno di una continua manutenzione. Sicuramente sturare lo scarico della doccia è la manutenzione più importante da eseguire. Non è piacevole ritrovarsi i piedi immersi nel piatto doccia con acqua non pulita, mentre ci si sta sciacquando o si stanno lavando i capelli. Lo scarico intasato è fonte di cattivi odori a seguito di ristagni d’acqua nelle tubature.
Esistono molti modi per sturare la doccia in maniera semplice. E’ fondamentale, per evitare il proliferare di batteri causa dei cattivi odori, che non ci sia alcun oggetto che possa rallentare o ostruire il naturale deflusso dell’acqua utilizzata, attraverso lo scarico.

Prime indicazioni per liberare la doccia

Sturare lo scarico della doccia può essere un’attività semplice, se questo si limitasse a pulire il filtro che è situato immediatamente sotto il tappo dello scarico: i grumi di capelli sono la principale causa d’intasamento. La permanenza all’interno del filtro provoca insieme ai residui di saponi, dei veri e propri tappi, che con il passare del tempo, prima rallentano il regolare deflusso poi lo bloccano definitivamente.
Per prolungare la qualità degli scarichi dei tubi si può utilizzare qualche piccolo accorgimento tecnico, come ad esempio pulire il piatto doccia dopo aver finito di lavarsi per limitare la formazione di grumi di capelli all’interno degli scarichi. Situazione differente se il tappo è causato dalla formazione di calcare o altre ostruzioni similari.

Liberare lo scarico della doccia

Fino a quando la doccia è dotata di un filtro per bloccare i capelli, liberare lo scarico della doccia è abbastanza semplice.
Senza un filtro anti capelli adeguato esistono rimedi meccanici, chimici aggressivi e rimendi naturali. Qualora nessuno dei metodi sotto elencati dovesse funzionare allora bisognerà affidarsi ad un buon idraulico, perché la situazione è più complessa del previsto.
Il primo consiglio è quello di rimuovere il tappo esterno della doccia con il cacciavite o con le mani, indossando sempre un paio di guanti, ripulire lo sporco superficiale presente nel filtro. In questa fase non occorre svitare nulla, semplicemente con un arnese a uncino tira su dal foro del tappo, i grumi di capelli.
Se il piatto doccia non fosse dotato di filtro, allora conviene dotarsi di una pila o lampadina che possa permettere di guardare nei primi 15/20 centimetri. E’ venuto il momento di passare all’azione, munisciti di:

  • Filo di ferro: utilizza una gruccia in metallo di quelle sottili. Aprila, allunga il gancio rendendolo più sottile. Ora che hai uno strumento lungo, sottile e resistente, apri il tappo e inserisci il ferro strofinando le pareti fino a raccogliere tutto il blocco di capelli presente;
  • Ventosa: copri l’ingresso dello scarico con la ventosa e assicurandoti che il livello dell’acqua sia abbastanza alto da ricoprirla a sua volta. Esercitando delle forti pressioni sul manico spingilo in alto e in basso. L’acqua e l’aria combinate insieme dovrebbero essere in grado di stappare l’ostruzione. Ripulisci e fai scorrere l’acqua per verificare che l’ostruzione non sia più presente, nel caso dovrai ripetere l’operazione;
  • Tubo flessibile: è strumento acquistabile in ferramenta o in negozio specializzato in casalinghi. Si tratta di una specie di tubicino in acciaio, simile ad un serpente dotato in punta di un punteruolo. Inserisci il tubo nello scarico, facendolo scorrere delicatamente finché non incontri un ostacolo. A questo punto dovresti aver trovato il blocco, fai ruotare la manovella situata nella parte alta del tubo in senso orario, continuando a girare comincia a estrarre il tubo che dovrebbe aver intrappolato il tutto nella punta;
  • Prodotti chimici: non sarà una soluzione amica dell’ambiente, ma in caso di bisogno potrebbe rivelarsi l’unica soluzione per i nostri scarichi. Utilizzare uno dei prodotti chimici in commercio può essere un’ottima soluzione ma è necessario seguire tutte le istruzioni scritte sul retro della scatola e che stia molto attento a non venire direttamente a contatto con il materiale poiché nocivo per la salute dell’essere umano.

Sbloccare lo scarico della doccia con rimedi naturali

Tra i metodi per sturare lo scarico della doccia esistono anche i cosiddetti metodi della nonna, che utilizzano ingredienti sempre presenti all’interno di qualsiasi casa.
Vediamone solo alcuni per sbloccare uno scarico intasato. I primi due metodi sono quelli più semplici e utili solo per lievi ostruzioni. I successivi sono più aggressivi, e come tali più pericolosi:

  • sale, acqua e aceto: Ingredienti: 500 ml di aceto di vino bianco, 5 cucchiai di sale grosso, 1 litro di acqua. Scaldare in due pentolini separatamente fino al punto di ebollizione. Versare il sale nell’acqua e farlo sciogliere completamente. Per sbloccare il tubo versare prima l’aceto e subito dopo l’acqua salata. Questo metodo è più semplice, tuttavia risulta utile soltanto in caso di lievi ostruzioni dell’impianto di scarico, diversamente è consigliabile utilizzare metodi più aggressivi;
  • Soda da bucato: prodotto ecologico ed efficace, la soda da bucato, da non confondere con la soda caustica. Si tratta di una sostanza venduta in polvere, molto utile per svolgere le pulizie domestiche. È sufficiente versare circa 4 cucchiai nelle tubature, in base alla gravità dell’ostruzione, seguiti da un litro di acqua calda;
  • Soda caustica: (SOSTANZA MOLTO PERICOLOSA – adottare tutte le precazioni del caso). È una sostanza composta da idrossido di sodio, ingrediente che viene usato per realizzare il sapone fatto in casa. Ricorrere a questo metodo unicamente quando la situazione è molto grave, che non può essere risolta con altri rimedi alternativi, oppure se è l’unico prodotto che si ha disposizione, poiché si tratta di una sostanza aggressiva e potenzialmente pericolosa. Bisogna maneggiarla con cura rispettando le indicazioni riportate sulla confezione. A questo punto potete versare due cucchiai di soda nello scarico, aggiungendo anche un po’ d’acqua calda, avendo cura di allontanarsi immediatamente in attesa che la sostanza agisca e faccia effetto. Occorre aprire le finestre poiché si sprigionano vapori molto irritanti;
  • Bicarbonato e acido citrico: (ATTENZIONE ALLA REAZIONE CHIMICA). L’unione di bicarbonato di sodio e acido citrico crea un’importante reazione chimica capace di sbloccare l’ingorgo. Prendi due bicchieri, versa in uno l’acido citrico e nell’altro il bicarbonato di sodio, riempiendo i contenitori soltanto a metà per una maggiore sicurezza. Per completare l’operazione bisogna versare prima il bicchiere dell’acido e poi quello con il bicarbonato, inserendo anche un litro d’acqua calda circa all’interno del condotto.

Conclusioni

Di metodi per sturare lo scarico della doccia, come visto, ce ne sono molti, c’è chi suggerisce anche la Coca Cola, la questione va risolta a monte. La cosa migliore da fare è acquistare un tappo grande di gomma, della forma di quelli che sono presenti nei lavelli in cucina. Occorre inserirlo (appoggiarlo), nel tappo doccia ma al contrario, per capirci basta dire che si vedrà una cupola. In questo modo i capelli rimangono intrappolati e sarà molto semplice eliminarli periodicamente.