Doccia emozionale – cos’è e quali sono i benefici

La doccia emozionale è ormai considerata come sinonimo di relax. Quando si è stressati, la prima cosa che si pensa è quella di concedersi momenti di svago. Con la doccia emozionale ci si catapulta in una vera esperienza da SPA. Ci si trova all’improvviso all’interno di un percorso multisensoriale che unisce gli effetti positivi derivanti dall’attivazione contemporanea di diversi sensi: il tatto, l’udito e l’olfatto. Lo stress è alleviato e tutte le tensioni a livello muscolare si dissipano.
Cascate di benessere massaggiano la pelle attraverso getti d’acqua di svariata intensità. Lo stress accumulato viene annullato da una esperienza altamente rilassante e rinfrescante.
I benefici della doccia emozionale sono più di quelli che si possono immaginare: non si tratta solo di relax ma di effetti tangibili che si acquisiscono direttamente attraverso la cute. L’acqua fredda a getti sul corpo ha l’effetto rassodante, mentre l’acqua calda agisce come un vasodilatatore, oltre a ciò si può notare anche un beneficio derivante dalla funzione di depurazione e pulizia. Grazie all’alternanza di getti di acqua fredda e acqua calda, la doccia emozionale ha anche l’effetto di riattivare e migliorare la circolazione sanguigna con la conseguenza inoltre di diminuire la cellulite.

Doccia emozionale: come funziona?

La doccia emozionale agisce su diversi sensi, il fattore comune, per poter ottenere benefici, è la qualità dei materiali e dei meccanismi che regolano il getto d’acqua. Qualsiasi doccia può avere le caratteristiche per suscitare emozioni positive.
Il punto di partenza è sicuramente il design accattivante, chiunque infatti si forma delle aspettative provenienti dal senso della vista. Il secondo senso ad attivarsi è il tatto, a sua volta questo è influenzato dalla temperatura e dal comfort generale. Una doccia con effetto pietra è già in grado di convogliare le sensazioni in positività.
La doccia che genera benessere deve dare la sensazione di libertà nel senso di accesso. Le porte sono un ostacolo, allo stesso modo il gradino del piatto doccia rappresenta una barriera. La doccia con piatto doccia ribassato e senza una porta di accesso da la sensazione di immergersi in una esperienza naturale, proprio come avviene sotto una cascata.
Il passo successivo è la funzione massaggiante. La colonna idromassaggio è lo strumento che permette di sfiorare vari punti del corpo proprio come farebbero le dita di una mano. L’effetto molto piacevole ha dei riflessi importanti soprattutto sulla circolazione del sangue.
Le basi di una doccia che emoziona sono queste cui si può aggiungere, come detto, anche la cromoterapia, l’aroma terapia e la musico terapia.
Il concetto fondamentale affinché si generi la sensazione di benessere è l’attitudine dell’essere umano a vivere le esperienze rilassanti in intimità e con un chiaro riferimento alla natura. Per questo motivo, praticamente in tutto il mondo è scoppiato il design Biofilo, capace di suggestionare al punto di produrre un benefico rilassamento della mente.

Doccia emozionale: cromoterapia e design

Analizziamo i vari effetti derivanti dalle varie forme di doccia emozionale:
Cromoterapia: l’alternarsi dei colori ha un effetto sullo stato d’animo. È noto che il blu risulta calmante e rinfrescante, mentre il rosso dà forza ed energia. L’arancio trasmette positività, felicità, ottimismo, buon umore, mentre il verde aumenta l’equilibrio, serenità e la concentrazione;
Aromaterapia: nelle docce emozionali anche il senso dell’olfatto partecipa allo sviluppo di sensazioni positive, nello sviluppo dell’esperienza multisensoriale. Le fragranze che ricordano gli odori e i profumi della natura (gli agrumi, frutti di bosco, sandalo, pino silvestre, e molte altre fragranze) sono alla base del funzionamento dell’aromaterapia. Bisogna dire che alcune persone non gradisco l’esaltazione dei profumi, al contrario li ritengono un fastidio;
Audioterapia: un modo per coinvolgere oltre alla vista, l’olfatto e il tatto, è l’ultizzo dell’ audioterapia. La doccia accompagnata da una musica rilassante, dalle delicate note della fauna boschiva, dal costante scrosciare dell’acqua, crea un ambiente ovattato e isolato dal mondo circostante donando ricordi primordiali.
Anche il design è importante: le proporzioni della doccia devono essere coerenti. Il design deve essere sempre equilibrato, armonico ed esatto. Questo porterà al risultato di un’estetica che non viene scalfita dal tempo e sarà in equilibrio con la mente e il corpo, donando un benessere completo a tutto tondo.

Conclusioni

L’esperienza di una doccia sensoriale, rappresenta quel valore aggiunto che permette di stimolare la parte emozionale più profonda, insieme a quella fisica.
Se stai cercando una doccia emozionale assicurati di poter avere:

  • Lo spazio necessario, ottenibile magari sostituendo la vecchia vasca da bagno;
  • Una colonna idromassaggio di qualità;
  • Facilità di accesso intesa come mancanza di gradini e porte, in poche parole una walk in;
  • Facilità della manutenzione quotidiana.